take a seat

Grande entusiasmo a Milano per le imprese della regione: Salone del Mobile, “vola” il Legno Arredo del Fvg

I commenti delle aziende espositrici: vincente il Sistema Casa made in Fvg.

Da tempo gli imprenditori dell’Arredo della nostra regione non esprimevano così tanto entusiasmo sugli esiti del Salone del Mobile, evento attesissimo per il settore e sempre denso di aspettative. Quest’anno le aziende del Sistema Casa del Fvg tornano da Milano con importanti conferme, nuovi contatti e tanta soddisfazione.

“Anche l’estero in quest’edizione del Salone ha apprezzato il nostro design, - riporta Sabrina Rossetto dell’omonima azienda, che dopo una efficace riorganizzazione sta raccogliendo ottimi risultati -, molto apprezzata la libreria brevettata “Forest”, che anche il Corriere della Sera ha citato. Il cambiamento che abbiamo apportato, con una nuova rete manager e un team giovane, è stato piacevolmente percepito da pubblico e clienti. Il passaparola e i social hanno funzionato, tanti i nuovi contatti”.

“Quest’anno al Salone ancora un passo avanti - conferma con altrettanto entusiasmo Manuela Montina della Montbel -, con nuovi designer, diversa posizione dello stand, operatori concreti, tanta positività. Bene i contatti con i paesi mediorientali, Usa e Russia: il nostro è un made in Italy sempre forte”.

A stupire piacevolmente la rappresentanza del Fvg la grossa affluenza di visitatori, soprattutto extraeuropei: “Operatori qualificati e preparati. Una fiera di conferme e di consolidamento di rapporti, con cui si raccoglie la semina fatta durante l’anno con visite, eventi, incontri b2b”, commenta Francesco Crassevig, la cui impresa ha presentato a Milano due nuove collezioni “family feeling” in materiali tecnologici, imbottiti e tavoli.

Anche Moroso porta a casa risultati positivi. “Quest’anno il Salone si è rivelato sin dal primo giorno ricco di affluenza e di alta qualità, con visitatori provenienti da ogni paese del mondo – afferma il direttore Cristian Tomadini -. Presso il nostro stand, apprezzato sia per l’architettura che per i contenuti, ricchi di tessuti innovativi per foderare e vestire forme affascinanti e intriganti sia nel contract che in ambiti residenziali, abbiamo ospitato clienti di tutte le nazionalità, oltre 60 paesi nel mondo, dall’Asia all’Australia, dagli Stati Uniti all’Europa. Moroso è un punto di riferimento per il visitatore del Padiglione del Design, che cerca cosa caratterizzerà il settore nei prossimi anni. E al Diesel living, che propone hotellerie, Moroso è stato attore protagonista”.

E mentre al Salone si collezionavano complimenti e contatti, al Fuori Expo il Cluster Arredo regionale raccoglieva altrettante soddisfazioni: “un’esperienza positiva per la qualità dei contatti - racconta il direttore Carlo Piemonte -. Diverse aziende espositrici hanno apprezzato la nostra rete Tailor Made Contract del distretto del Mobile di Pordenone, e chiesto di farne parte”.

“Un salone interessante – conclude il presidente Cluster Arredo Franco di Fonzo -, con clienti affezionati che sono tornati e visitatori attenti che hanno apprezzato il prodotto andando nel dettaglio. L’entusiasmo e l’effervescenza che abbiamo respirato verso il mercato Italia ci dà speranza, perché anche il nostro settore ne trarrà enormi benefici”.

Ultime news

Periodico online registrato presso il Tribunale di Udine il 28 gennaio 2012 n° 1