take a seat

Il Distretto della Sedia fa rete: firmate le prime due reti d'impresa

 

Obiettivo internazionalizzazione. E' quanto si pongono le due reti che 12 aziende del Distretto hanno firmato, con il sostegno di Asdi Sedia, nell'ottica di penetrare nei mercati internazionali sfruttando il know how del territorio. A sottoscrivere nei giorni scorsi il contratto di rete "Italian Chair District for International Markets" sono Cizeta, L'Abbate, Piaval, Palma e Riccardo Rivoli, per unfatturato aggregato di oltre 20.000.000 euro e 120 occupati; le aziende che invece hanno firmato la rete "Make My Design" sono Giada, Italcurvati, Mocchiutti, Quattroventi, Stacco, S.T.E.I. e Woodcraft, per un fatturato aggregato di 7.500.000 euro e circa 75 occupati.

 

Quello dell'ICD for International Markets è un percorso già consolidato che ora trova ufficialità per proporsi in maniera più forte ai mercati emergenti; la seconda rete, composta da aziende della subfornitura, punta a valorizzare la capacità produttiva e l'esperienza delle imprese del Distretto tramite una grintosa promozione internazionale, con un'apertura non solo ai mercati internazionali ma anche a nuovi settori e ambiti.

 

"L'aggregazione è la soluzione per la crescita del comparto - ribadisce il presidente uscente dell'Asdi Sedia Giusto Maurig -. Si sta notando una maturazione delle aziende in direzione delle sinergie: si è compreso infatti come oggi il "vicino di casa" sia un partner ideale con cui poter aggredire assieme il mercato. E questa è la strada più immediata per lo siluppo delle nostre aziende, che in termini di capacità di lavoro e competenze sono grandi, ma singolarmente troppo piccole per presidiare in modo costante il mercato mondiale. Il modello delle reti di impresa si dimostrerà efficace per fare massa critica e garantire continuità, esperienza, capacità".

 

"Siamo orgogliosi aver accompagnato queste aziende verso il contratto di rete - aggiunge il direttore dell'Asdi Sedia Carlo Piemonte -, ma soprattutto di essere stati scelti come soggetto gestore. Un segnale di concreto apprezzamento per l'attività dell'Asdi e di tutto ciò che ha espresso in questi anni favore delle imprese del territorio. Stano già lavorando al piano di comunicazione e di presenza internazionale sui mercati con strumenti adeguati alle due diverse reti".

Ultime news

Periodico online registrato presso il Tribunale di Udine il 28 gennaio 2012 n° 1